Select Page

Autore: Charlie Giangri

S.O.S. Cosplay: Come evitare le molestie

Le molestie alle cosplayer non si limitano alle richieste più o meno assurde o volgari che vengono rivolte loro. Anche il contatto fisico non richiesto, di qualunque tipo, rientra nella categoria. La prossemica è lo spazio che mettiamo tra noi e gli altri e che cambia da persona a persona e in base alla confidenza con l’altro. Cosa abbastanza fastidiosa, quanto frequente in fiera, è il contatto non gradito con i visitatori della fiera durante le foto. Può capitare che, per educazione, ci sentiamo a disagio sia in questo contatto forzato sia a rifiutarlo, per paura di essere etichettate...

Read More

L’ABC del cosplayer: i personaggi di colore (parte 4)

Anthy Himemiya – Utena la fillette révolutionnaire Anthy è una ragazza di probabile origine Tamil ed è la Sposa della Rosa. È colei, cioè, che conserva la Spada di Dios, usata dal campione nel duello, dentro al proprio corpo. Generalmente raccoglie i capelli in un’elaborata acconciatura ma è spesso raffigurata con la lunga chioma corvina sciolta sulle spalle. I suoi outfit principali vanno dalla divisa scolastica bianca e verde acqua ai due abiti da Sposa, in rosso o in bianco. Può indossare anche grossi occhiali da vista con lenti rotonde. Per il tipo di rapporto e per un discorso...

Read More

Il ruolo del costumista: Costume Designer vs Fashion Designer (parte 1)

Chi disegna i costumi che poi i cosplayer cercano di riprodurre? Normalmente, quelli del costumista e dello stilista sono due ruoli ben distinti. Una celebre eccezione alla regola è rappresentata da Jean-Paul Gaultier per Il Quinto Elemento. Può accadere che uno stilista vesta il personaggio principale di un film. È il caso di Armani che vestì Richard Gere in American Gigolò coordinato da Alice Rush. O ancora, che lo stilista abbia un sodalizio esclusivo con un attore, come il classico Givenchy con Audrey Hepburn.   Credits e Polemiche Alexander McQueen per Harry Potter Ricordate lo scandalo sollevato dall’abito da sposa...

Read More

Il ruolo del costumista: Costume Designer VS Fashion Designer (parte 2)

Quanti Outfit! Il costume designer deve preparare un numero adeguato di capi per rispondere alle diverse esigenze e che siano: – identici in base alle diverse scene, in modo da avere sempre un completo pulito pronto all’uso, – identici a quello di base ma con i dovuti segni di sporcizia/usura/macchie/strappi etc… ovviamente organizzati in ordine cronologico. Anche in questo caso bisogna sempre prevedere almeno un cambio. Strappati o sporcati di proposito, i capi devono comunque essere puliti dopo una giornata di riprese. – outfit simili/identici agli originali per gli stuntman. Ovviamente deve trattarsi di un numero adeguato di capi...

Read More

Il sarto cosplay: cosa non aspettarsi

Per molti cosplayer, il web rappresenta il Nirvana quanto a costumi ready-to-wear. Al di là dei materiali spesso scadenti, essendo abiti e accessori confezionati avendo come modello l’anatomia asiatica, le proporzioni cambiano drasticamente e li rendono inutilizzabili da molti occidentali. Inoltre, on-line si trovano solo i personaggi mainstream, non quelli un po’ secondari e di nicchia o eccessivamente complicati. Ciò costringe molti a ricorrere a un sarto (nel caso in cui neanche mamme, nonne e zie possano istruire e aiutare a dovere). Il sarto, in quanto artigiano, vi offre esperienza e competenza (non solo manuale) non facilmente acquisibile e, di conseguenza, tutto...

Read More

Recent Videos

Loading...