Select Page

E3, la conferenza Nintendo

E3, la conferenza Nintendo

Per gli appassionati della Nintendo, tante novità per Wii e 3DS sono state finalmente rese note in questo E3 2016.

Una di quelle di maggior rilievo nella prima giornata è stata The Legend of Zelda: Breath of the Wild. Con le sue innumerevoli sfide, mantiene vivo l’entusiasmo dei giocatori che possono oggi esplorare il vastissimo mondo a loro disposizione in totale libertà.

Perché il nuovo Zelda è differente dal passato?

Sulla trama di Zelda ancora ci è stato rivelato poco. Sappiamo che Link viene risvegliato da un sonno durato centinaia di anni, scoprendo che il regno di Hyrule è ormai sotto il dominio di Ganondorf.
La sorpresa del nuovo episodio è stata senza dubbio la trasformazione del mondo di Zelda in un open word e Link ne diventa protagonista ed elemento chiave; è importante che i giocatori acquisiscano familiarità così potranno, a seconda delle occasioni, trovare sempre un’arma da usare o un particolare cibo che gli permetterà di recuperare cuori e migliorare le sue abilità. Link potrà salire su strutture, torri, montagne, arrivando fino in cima e scivolare infine giù da queste. Il tempo influenzerà l’ambiente: le condizioni climatiche che vi si presentano possono influenzare la capacità di sopravvivenza del protagonista, vedendoci costretti a cambiare i nostri abiti o a trovare il giusto equipaggiamento.
“Breath of the Wild” comprenderà una vasta varierà di ambienti, enigmi, puzzle, la presenza di dungeons e fino a 100 sacrari disseminati all’interno della mappa che custodiranno oggetti  speciali da usare durante il gioco.
La storia si svilupperà in questo nuovo ambiente survivor dove perfino le rocce interagiranno (le vedremo anche rotolare, insieme al fuoco che potrà divampare e spinto dal vento, infiammare oggetti vicini).
The Legend of Zelda: Breath of the Wild sarà lanciato in contemporanea sia su WII U, sia sulla prossima console Nintendo, NX. Anche se Legend of Zelda è stato il gioco più chiacchierato della presentazione Nintendo, vediamo al suo seguito due importanti annunci riguardanti gli appassionati dei Pokémon.

Pokémon Sole e Pokémon Luna 

Arriveranno in Europa il 23 Novembre su Nintendo 3DS, e con loro assisteremo all’entrata in scena di tre nuovi Pokémon: Pikipek, Yungoos e Grubbin.

 

Ck7fRBqWsAAhUOi

Pikipek, un Pokèmon Picchio, è di tipo Normale e Volante. Scava nei tronchi degli alberi per conservare il cibo, con la frequenza di 16 beccate al secondo. Attacca i nemici a distanza e spara i semi con una forza tale che possono essere conficcati nella corteccia degli alberi.
Yungoos, un Pokémon Pattuglia, di tipo Normale, dotato di un appetito senza eguali, ha un corpo che è occupato quasi interamente dallo stomaco poiché mangia in continuazione e, a causa della digestione rapidissima, non diviene mai sazio. La sua abilità Sorveglianza, permette di infliggere il doppio dei danni ad un nemico che entra in campo o va a sostituire un altro Pokémon.
Grubbin, Pokémon Coleolarva, è di tipo Coleottero e scava nel terreno utilizzando le sue robuste mandibole e servendosene anche come potente arma nella lotta.

Un’altra importante rivelazione della Nintendo è stata la modalità Battle Royale che prevede un nuovo tipo di lotta che coinvolge fino a quattro allenatori che si affrontano simultaneamente in una sfida tutti contro tutti. Ogni allenatore sceglie tre Pokèmon che userà in campo uno alla volta. La vittoria viene assegnata in base al numero di Pokèmon che ciascun allenatore avrà sconfitto. La parte interessante è che tra giocatori si potrà collaborare, elaborando strategie allo scopo di aiutare un allenatore in difficoltà, per puntare alla vittoria, cercando di capire verso chi saranno diretti gli attacchi!

Nuove rivelazioni su Pokèmon Go

Finalmente sono state svelate le novità sul tanto chiacchierato Pokémon Go, un nuovo titolo per iOS e Android che sfrutterà la realtà aumentata. Per chi non la conoscesse ancora, è un arricchimento della percezione sensoriale umana mediante delle informazioni coinvogliate elettronicamente, che ci permettono di vedere per esempio un oggetto creato digitalmente, sovrapposto alla realtà mediante un device (smartphone, tablet, pc).
Il gioco usa informazioni di luoghi realmente esistenti per permettere ai giocatori di trovare e cacciare i Pokèmon. Nintendo ha realizzato un apparecchio indossabile (Wearable Device) apposito che notifica ai giocatori la presenza di un Pokèmon nelle vicinanze, mediante un Led lampeggiante. Premendo questo Led è possibile compiere alcune azioni come quella di catturare un Pokèmon con la nostra Pokèball. Questo accessorio verrà a costare circa 35$ insieme all’applicazione. Vedremo disponibile il tutto a Luglio.
Durante la conferenza sono stati ribaditi determinati concetti, come la cattura dei mostriciattoli selvatici (basterà colpirli solamente con la pokèball per catturarli). È stato rivelato inoltre,per la gioia o invece la delusione di alcuni, che il livello di esperienza del Pokémon non aumenterà combattendo ma catturando più volte lo stesso tipo di Pokèmon, ottenendo così un oggetto specifico che permetterà di evolverli.

Altri titoli annunciati sono stati:

Che ne pensate della conferenza?
Fatecelo sapere nei commenti qui sotto!

 

 

 

 

 

 

 

 

About The Author

Crystal: "Il tempo per giocare non è più molto, ma la sera, quando si è stanchi, c'è un buon modo per sognare e rilassarsi: bibita e patatine davanti ai miei game preferiti!" Inguaribile sognatrice, persiste nell'inseguire gli ideali di un mondo perfetto così com'è nelle favole e nei giochi. Cantante, fotografa e cosplayer, sin da piccola appassionata di videogame e delle emozioni che riuscivano a comunicarle, ama vivere in una realtà "alternativa", che decide di avere o di non avere nel momento in cui è giusto staccare o spegnere la console. Diplomata al Liceo Scientifico, ha frequentato la "NUCT " (scuola di cinema e televisione) presso Cinecittà. Successivamente ha seguito diversi corsi di fotografia. Attualmente dà lezioni di canto, dopo aver studiato per diversi anni e aver frequentato numerosi stage. Compone i testi delle sue canzoni ed è vocalist di due band, una Rock e una Metal. Ha recentemente preso parte in qualità di cantante e cosplayer al programma televisivo "Ciao Darwin" e prodotto alcuni tutorial riguardanti il cosplay su riviste online. Crescendo ha continuato ad allargare il suo numero di interessi, cercando di ampliare le sue conoscenze artistiche. Non si sa mai abbastanza per smettere! Così continua ad indagare sul mondo e a cercare modi per stupire e che la stupiscano a loro volta. Francesco: Cresciuto guardando i suoi fratelli giocare alla playstation senza poter prendere un joypad in mano. Stufo di non poter giocare, ha fatto di tutto per vivere di quei mondi fantastici. Addestrato a resistere svariate ore davanti agli schermi non ha potuto fare a meno di appassionarsi al mondo videoludico e a ciò che ne concerne. Diplomato in grafica pubblicitaria, autodidatta della grafica 3D, della programmazione e del Game Design ha lavorato come Grafico/Programmatore presso la start-up innovativa "Oniride" che si occupa di creare esperienze in VR (Realtà Virtuale) ed AR (Realtà Aumentata), utilizzando le più avanzate tecnologie in circolazione quali Oculus Rift, Gear VR e Leap Motion, per citarne alcuni. Lavora attualmente come grafico indipendente e continua a studiare Game Design utilizzando i game engine Unity 3D e Unreal Engine 4.


Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recent Videos

Loading...