Select Page

S.O.S. Fotografia Cosplay: rimedi dell’ultimo minuto

S.O.S. Fotografia Cosplay: rimedi dell’ultimo minuto

Foto, croce e delizia di ogni cosplayer.
In fiera, si sa, che siate cosplayer o fotografi, non c’è molto spazio per portare con sé tutto ciò di cui si ha bisogno.

In particolare, i fotografi devono portarsi appresso ingombranti attrezzature per realizzare i migliori scatti possibili.
Che siate fotografi amatoriali e non avete i migliori mezzi a disposizione o professionisti che hanno dimenticato a casa pezzi, non disperate.

Uscire dagli schemi

Oltre ai trucchi base che ogni appassionato di fotografia dovrebbe conoscere, on-line trovate suggerimenti di ogni tipo. Sembrano ridicoli e imbarazzanti ma potrebbero rivelarsi utilissimi in caso di necessità. E, perché no, per creare qualcosa di originale senza dover ricorrere a Photoshop.

photo basic hack

Abbiamo dimenticato il treppiede? Sostituiamolo con dello spago, variandone l’altezza a seconda dell’esigenza. Vale lo stesso per il diffusore/palloncino: sta in una tasca. Il trucco del collant sull’obiettivo per ottenere un effetto flow compare in qualunque manuale di fotografia, quindi nulla di strano. Mentre i filtri con forme e colori diversi possono essere creati sul momento: bastano carta, forbici, scotch e una matita.

Raccontare visivamente

L’importante, in una foto è:

  • la scelta del taglio;
  • a quale dettaglio si vuole porre l’attenzione;
  • fare attenzione alla luce.

Sono sensibilità che non si possono apprendere da un libro di testo ma solo drogandosi di arte in ogni sua forma, facendo propri gli stili di altri. E non c’è post produzione che tenga.

Non di rado, infatti, capita di imbattersi in fotografi armati di tutto punto e che vantano studi eccellenti ma che producono foto banali.
Capita, altrettanto frequentemente, che fotografi amatoriali abbiano istintivamente un buon occhio ma necessitino di pochi piccoli accorgimenti per perfezionare la loro tecnica.
Lo strumento, come lo studio, è certamente importante per la resa finale, ma fino a un certo punto. Il fotografo deve essere un creativo a tutto tondo e, se occorre, sapere improvvisare.

paul scio photo

Due scatti consecutivi, focus su due dettagli diversi e il racconto cambia completamente. Paul Scio ritrae Alexiel Aeko nei panni di Triss Merigold

Cosa fa la differenza?

Se vi interessa l’argomento, vi segnaliamo una miniserie davvero istruttiva e divertente: grandi fotografi alle prese con fotocamere scadenti. Se la mano è buona, lo si può dimostrare con qualsiasi mezzo. Così come la migliore delle Reflex in mano a un incapace non genererà meraviglie.
Quindi, mai giudicare il libro dalla copertina o il fotografo dalla sua attrezzatura.

About The Author

Cresciuta con la valigia in mano, in giro per il mondo, ama tutto ciò che è diverso e colorato. Deve la sua passione per fumetti, fantascienza e cultura pop ai suoi zii paterni. Di formazione scientifica, si è laureata in Filologia Romanza ed è approdata, successivamente, ad Architettura dove, nel corso di Design di Moda, si laurea con una tesi di Costume Design, argomento che approfondirà l'anno dopo alla Central Saint Martin di Londra. Precisa e pignola, mescola istintivamente le sue conoscenze ovunque debba applicarle: come scrittrice, insegnante e fashion accessory & costume designer. Il cosplay le permette di vivere storie come in un racconto e le fornisce il pretesto per affrontare complicati costumi, ricchi di dettagli.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recent Videos

Loading...