Select Page

5 cosplay se siete… abbondanti (parte 1)

5 cosplay se siete… abbondanti (parte 1)

Per fare cosplay ci vuole il fisico, in tutti i sensi.
Non tutti possiedono tutte le caratteristiche fisiche per interpretare l’eroe di turno ma esistono svariati personaggi, forse meno noti ma con caratteristiche simili alle nostre, che possono dare a ciascuno più soddisfazioni che frustrazioni.
Ecco quindi che CosplayHub vi propone questa nuova rubrica per aiutarvi nella scelta del vostro costume, nel rispetto della vostra persona ma anche del personaggio, a volte così semplici che vi domanderete perchè non ci abbiate pensato prima.

Non è il fatto di essere in carne a essere oggetto di critica, ma la scelta di interpretae personaggi con un fisico molto lontano dal proprio. Queste Yoko Littner di Tengen Toppa Gurren Lagann ne sono l’esempio classico.

Le critiche più frequenti e feroci che riguardano i cosplayer è la scelta di un costume non adatto alla propria taglia e poco importa quanto sia accurato il costume.
E ciò è valido in entrambi i sensi: alcuni costumi hanno senso solo se chi ne indossa i panni è in carne, cicciottella.
Molte ragazze sono frenate dal fare cosplay dalla loro taglia poco esile, temono la presa in giro e non tutte hanno la sfrontatezza di osare comunque un costume che, per quanto possa star loro bene, risulta OOC.
Non essere magre, qindi, è un difetto? Forse. Trasformatelo in un punto di forza!
Come risulta Epic Fail portare uno dei personaggi della Yazawa (nota per la secchezza degli stessi) da parte di persone robuste è vero anche che certi personaggi non sono facilmente riconoscibili se chi ne veste i panni è troppo magro.
A riprova del fatto che il cosplay è per tutti.
Noi ve ne suggeriamo  alcuni, dal mondo Disney, tanto per cominciare a prendere confidenza.

Ursula da La Sirenetta

Il classico dei classici.
Ovviamente dovrete prestare attenzione al colore della pelle (che si abbini bene o sia in netto contrasto alla parte interna dei tentacoli) e alla parrucca ma le appendici possono essere risolte in molti modi diversi, creativi e carini anche se non fedelissimi: voi le gambe le avete e non siete un polpo gigante! Ricordatevi di ridisegnarvi le sopracciglia, assottigliate, un centimetro sopra la sede naturale e di truccarvi vistosamente.
Un tocco in più: trovate il sistema per farli oscillare un poco e munitevi di murene (e sfamatele con chi vi dirà che siete delle balene spiaggiate e che non potete fare cosplay col vostro fisico).

ursula sirenetta cosplay curvy

Non imitate il primo a sinistra!

Regina di cuori di Alice nel paese delle meraviglie

Non la versione di Tim Burton ma quella del cartone.
In aggiunta a un costume così facilmente riconoscibile, rivisitato mille volte, e non particolarmente difficile (in questa versione) costruitevi una mazza da Cricket/Fenicottero. Costume ideale se avete dei figli: un bambino può essere vestito da re consorte e una figlia preadolescente da Alice.
Se qualcuno si azzarda a dirvi che sareste ridicole in cosplay, “Tagliategli la testa!”

Regina di cuori disney curvy cosplay

Il bello di questo cosplay è che potrete posare in modi non convenzionali e fare i capricci sarà d’obbligo. Divertitevi!

Fata madrina dalla serie di Shrek

Figura ambigua, a metà tra le cattive di cui sopra e le buone che seguono. Non fa nemmeno parte dell’universo Disney (ma Dreamworks)
L’abito (sia nella versione azzurra che in quella rossa finale) è un semplice tubino di lamé (sarebbe l’ideale ma anche senza strass va bene lo stesso). Difficile sbagliarsi e non imbarazzatevi: il fatto che l’aderenza del vestito sottolinei le vostre curve è voluto. Se, invece, preferite infagottarvi, continuate a leggere.
La difficoltà sta nelle ali e nella parrucca da acconciare. E nello scegliere il giusto paio di occhiali.

Fata madrina Shrek cosplay curvy

La russa Matsu-Sotome si è resa indistinguibile dall’originale fata madrina… magia?

Fata Smemorina da Cenerentola

Ancora una volta, l’originale del cartone. E’ davvero semplice da realizzare e comodo da indossare: si tratta di una gonna e di un capo spalla dotato di cappuccio e fioccone rosa, le cui maniche larghissime fanno anche da mantella. Se poi volete fare un semplice abitone, anche quello va bene.

fata madrina smemorina cenerentola cosplay curvy facile

Il fatto che la prima cosplayer abbia naturalmente i capelli bianchi è lodabile, ma è troppo magra e l’effetto non convince. Decisamente meglio le altre due.

Flora, Fauna e Serena da La Bella Addormentata nel bosco

fate madrine bella addormentata cosplay curvy

Mi raccomando: che i colori siano belli carichi. I costumi a destra sono perfetti ma i colori sembrano sbiaditi: un vero peccato. E come vedete, è un cosplay validissimo anche se non siete più giovanissime (a sinistra).

Ottimo da sole o in compagnia, con le fate madrine di Aurora potete addirittura scegliere quale colore indossare: Flora è quella arancione, Fauna quella verde e Seren(ell)a quella blu. E potete anche decidere se fare la versione campestre. La complessità di questo costume è data prevalentemente dal cappello e, ancora una volta, dalle ali.

About The Author

Cresciuta con la valigia in mano, in giro per il mondo, ama tutto ciò che è diverso e colorato. Deve la sua passione per fumetti, fantascienza e cultura pop ai suoi zii paterni. Di formazione scientifica, si è laureata in Filologia Romanza ed è approdata, successivamente, ad Architettura dove, nel corso di Design di Moda, si laurea con una tesi di Costume Design, argomento che approfondirà l'anno dopo alla Central Saint Martin di Londra. Precisa e pignola, mescola istintivamente le sue conoscenze ovunque debba applicarle: come scrittrice, insegnante e fashion accessory & costume designer. Il cosplay le permette di vivere storie come in un racconto e le fornisce il pretesto per affrontare complicati costumi, ricchi di dettagli.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recent Videos

Loading...