Select Page

5 cosplay da realizzare con meno di 50 euro

5 cosplay da realizzare con meno di 50 euro

Che il cosplay sia un hobby costoso lo avete già capito in tanti: abbiamo ormai perso il conto di quanti dei costumi presenti in una qualsiasi fiera odierna richiedano visibilmente budget superiori al migliaio di euro, specie se si tratta di armature e props complessi come ali articolate o parti in movimento o motorizzate… ma anche taluni lavori sartoriali richiedono l’esborso di parecchio denaro anche solo per l’acquisto dei tessuti, sempre più ricercati e difficili da reperire. Accessori come gioielli, parrucche e make-up professionali e riproduzioni di armi fanno levitare il budget per un cosplay appena più complesso della media a cifre che non sono alla portata delle tasche di tutti: è innegabile.
Ma se non si dispone di grosse somme, o, addirittura, il budget è davvero risicato bisogna rinunciare a esibirsi in un cosplay d’impatto?
La nostra risposta è: assolutamente no.
Una volta di più, la parola chiave è: creatività.
E, non ci stancheremo mai di ripeterlo, voglia di entrare nel personaggio e renderlo credibile anche senza ricorrere a costumi costosissimi.
Qualche idea se nel portafoglio avete una cifra inferiore a cinquanta euro? Ve ne diamo ben cinque.

1) Clark Kent, alias Superman

clar-kent-cosplay

Tutti i supereroi non campano esclusivamente inguainati nei loro sgargianti costumi. Conducono anche una parte della loro esistenza in abiti civili, almeno finché non è richiesto il loro intervento, e allora, beh lo sapete, mollano tutto e vanno a salvare il mondo.
Superman è un personaggio talmente iconico da essere perfettamente riconoscibile anche come il suo alter ego Clark Kent, il mite giornalista del Daily Planet.
Come faccia Clark Kent a indossare il costume di Superman sempre sotto i vestiti è una cosa che ignoriamo, ma ormai ci siamo abituati a vederlo strapparseli letteralmente di dosso per entrare in azione, ed è un’immagine popolare quanto Superman stesso.

Di cosa avete bisogno: un completo scuro, nero o grigio. Vostro padre o vostro fratello maggiore di certo ne avrà uno nell’armadio, e non dovrete spendere un centesimo. Vi servirà anche una camicia, bianca o azzurra, e una cravatta a righe (se non ne avete una in casa, potete acquistarne una ai grandi magazzini per pochi euro).
Fondamentale, una maglietta col logo di Superman da indossare sotto la camicia. Ne trovate a bizzeffe per pochi euro.
Procuratevi anche un paio di occhiali dalla montatura spessa: in farmacia se ne vendono per circa dieci euro.
Un altro elemento che non dovrebbe mancare, è il borsalino nero che indossa Clark: visto che avete risparmiato fino a ora, dovrebbe esservi rimasto abbastanza per acquistarne uno a buon mercato, e vi darà il tocco mancante.
Infilatevi sotto il braccio una copia di un quotidiano (magari americano) e siete pronti a spaccare il mondo.

Per chi è adatto: per chi ama il supereroe più potente del mondo, ma non ha, forse, il fisico adatto per fare una degna figura in un’attillata tutina azzurra, o – comunque – non può permettersi una moderna (e costosa) muscle suit.

2) Pepper Potts da Iron Man 3

pepper-potts-cosplay

Siamo sicuri che avete già sentito il detto: dietro ogni grande uomo, c’è una grande donna.
Ebbene, questo modo di dire può adattarsi alla perfezione a Tony Stark, uno dei supereroi più popolari del “pacchetto” Marvel Cinematic Universe, e alla sua segretaria/compagna Pepper Potts.
Pepper, nel corso della sua vita editoriale ha subito una notevole evoluzione fino a diventare a sua volta una donna d’affari nonché la supereroina in armatura chiamata Rescue, ed anche nei tre film finora dedicati al Vendicatore rosso e oro il personaggio (interpretato da  Gwyneth Paltrow) passa da essere l’assistente di Tony a salvargli la pellaccia nella sequenza finale di Iron Man 3.

Di cosa avete bisogno: le due cose più importanti sono il braccio (ma è sufficiente anche un guanto) meccanico di Iron Man: se ricordate, in Iron Man 3 ad un certo punto Tony Stark fa indossare a Pepper la sua armatura Mark IX per proteggerla da un attacco sferrato dal Mandarino. Investite il vostro budget per costruirne uno (o fatevene costruire uno) in foam e dipingetelo di rosso e oro: un tocco di classe sarebbero dei LED bianchi nel guanto azionati da una batteria. QUI potete trovare un videotutorial (in inglese), ma ce ne sono parecchi altri.
Il secondo elemento che vi farà riconoscere all’istante come Pepper è la parrucca rossa: trovatene una della giusta gradazione (il classico pel di carota) e avrete quasi finito. Tutto quello che vi serve per completare l’outfit sono un top e un paio di leggins neri.

Per chi è adatto: per chi è rimasta affascinata dall’armatura di Iron Man ma non ha voglia di girare per tutto il tempo in fiera inscatolata in una scomoda armor (e non ha tutti quei soldi per permettersene una intera). Visto che il personaggio ha la pancia scoperta, avere un filo di addominali aiuta.

3) Men in Black

mib-cosplay

Avviato nel lontano 1997 dall’omonima serie a fumetti di Lowell Cunningham, Men in Black è arrivato al terzo episodio cinematografico del suo fortunato franchise. Il primo film divenne la commedia fantascientifica di maggiore successo commerciale negli Stati Uniti, posizione che detenne fino al 2015 prima di essere superata dai suoi stessi seguiti.
I personaggi di Tommy Lee Jones (l’Agente K), Will Smith (l’Agente J) e Linda Fiorentino (l’Agente L) sono ormai entrati nell’immaginario comune, e possono risultare molto efficaci investendo relativamente poco.

Di cosa avete bisogno: come per Superman/Clark Kent, è fondamentale un completo giacca-pantalone, che potrebbe provenire dall’armadio di vostro padre, di vostro fratello o del vostro ragazzo. L’essenziale è che sia nero, indossato su una camicia rigorosamente bianca e con una cravatta nera.
Vi serviranno necessariamente degli occhiali da sole neri: potete fare riferimento a quelli indossati dagli attori nel film, ma se ne avete già un vostro paio, potranno andare comunque bene. L’accessorio finale irrinunciabile è una delle pistole o dei fucili futuristici impiegati dai Men in Black: nei film se ne vedono di ogni forma e dimensioni, quindi potrete benissimo acquistare un’arma Nerf (su Amazon se ne trovano parecchie e pochissimo care, come QUESTA) e dipingerla completamente con uno spray argentato. Se volete esagerare, aggiungete dei LED azzurri.

Per chi è adatto: è un cosplay che funziona bene anche da singoli, ma se siete in coppia sarà persino meglio. Non avete bisogno di un fisico particolare o di parrucche o make-up, quindi massima libertà.

4) Peter Parker, alias Spiderman

peter-parker-cosplay

Valgano le considerazioni fatte per Clark Kent/Superman: anche Peter Parker, nella sua identità “borghese”, indossa una tenuta facilmente riconoscibile, e se non volete o non potete investire centinaia di euro in una delle tute in lycra stampata che riproducono (più o meno fedelmente) il costume blu e rosso di Spiderman, potrete tranquillamente girarvi la fiera come Peter Parker, e fare lo stesso un’ottima figura.

Di cosa avete bisogno: Spiderman è uno dei supereroi più giovani sulla piazza, e l’ultima incarnazione dei Marvel Studios affidata all’appena ventenne Tom Holland lo ha ulteriormente “svecchiato”. Fondamentale, quindi, un look da giovane nerd, col classico occhialino dalla montatura spessa (li trovate per pochi euro), zainetto in spalla (di certo ne avrete già uno vostro) e, soprattutto, una macchina fotografica appesa al collo, la più grossa e vistosa che riuscite a rimediare, non importa se vecchia o nuova, funzionante o rotta: Peter è un reporter ed è la sua fotocamera a qualificarlo. Se non ne avete una in casa e nessuno che può prestarvela, acquistate una vecchia reflex in uno dei mercatini dell’usato: dovreste trovarne una non funzionante per poche decine di euro.
Se poi volete aggiungere un tocco personale, stampatevi un cartellino di riconoscimento del Daily Bugle (il giornale per cui lavora Peter) e appendetevelo al taschino: QUI potete vedere com’è fatto.

Per chi è adatto: se siete giovanissimi e smilzi come Peter, siete già perfetti, e la trasformazione in Peter Parker sarà rapida e indolore, non solo per il portafoglio.

5) Winry Rockbell di Fullmetal Alchemist

winry-rockbell-cosplay

Winry Rockbell è un personaggi più amati della serie anime e manga Fullmetal Alchemist, scritto e disegnato dalla mangaka Hiromu Arakawa. Winry è una maniaca della meccanica, tanto che quando si trova di fronte ad un oggetto meccanico non resiste alla tentazione di aprirlo e smontarlo per scoprirne i segreti, che si tratti di un trattore o anche solo dell’orologio d’argento di Ed (il protagonista della serie e il genio dell’alchimia). La sua tenuta tipica da operaia è facile e poco costosa da realizzare: basta stare attenti a qualche dettaglio.

Di cosa avete bisogno: quando è in borghese, Winry sfoggia una minigonna, degli stivaletti in pelle, una giacca nera e una maglietta chiara, ma noi ci occuperemo della sua versione più popolare, cioè quella da lavoro: vi servirà un top nero e una normalissima tuta da operaio, molto larga e con la parte superiore legata in vita, in modo da lasciare la pancia scoperta. Winry ha dei capelli biondi lunghi e lisci, quindi, se è il caso, considerate l’acquisto di una parrucca: vi costerà poco, e non dovrete preoccuparvi troppo della qualità, perché sarà parzialmente coperta da una bandana rossa, che terrete annodata sulla nuca. Vi serviranno inoltre dei guanti da lavoro (che potete acquistare dal ferramenta) e una chiave inglese, la più grossa che riuscite a trovare nella cassetta degli attrezzi di casa. Ai piedi, Winry indossa dei semplici sandali, e anche qui non dovreste avere problemi.

Per chi è adatto: se siete già bionde di vostro e coi capelli lunghi, non dovrete neanche preoccuparvi della parrucca. E se siete una di quelle fortunate col ventre piatto, questo cosplay ve lo valorizzerà. Inoltre, potrete girare la fiera ciabattando alla faccia di tutte quelle poverette costrette in scomodi stivaletti.

About The Author

Luca Morandi è un designer e ha lavorato per anni nel mondo della pubblicità e dei grandi eventi. Nel 2007 si è avvicinato al cosplay, da subito in maniera professionale, ed è intervenuto a tutte le più importanti fiere italiane ottenendo riconoscimenti di pubblico e nei contest.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recent Videos

Loading...