Select Page

Il magico mondo del Cosplay – Parco Sigurtà

Il magico mondo del Cosplay – Parco Sigurtà

L’inizio di settembre coincide con i primi patemi per il rientro a scuola e con l’avvento dell’autunno. Anche i lavoratori, comunque, dopo la pausa ferragostana, vivono con particolare struggimento il nono mese dell’anno. È in questo particolare periodo dell’anno che si svolge una delle fiere del nord Italia più amate e attese dai cosplayer, talvolta anche l’ultima prima dell’inizio del nuovo anno lavorativo.

viale e castello sigurtà

Il Magico Mondo del Cosplay, che dura un solo giorno, ha registrato nella sua ultima edizione oltre 1600 visitatori. Immersi nel verde del Parco Giardino Sigurtà, uno dei più belli d’Europa, i cosplayer trovano, in questo luogo maestoso in provincia di Verona, location per ogni gusto, per dimensioni, colori e vivacità. Nel suo essere così estranea alla quotidianità di cemento, Sigurtà concorre con Vinci quale fiera dal sapore più magico, misterioso e romantico. Giusto i personaggi strettamente metropolitani potrebbero trovare difficoltà nell’immergersi in un posto così romantico.
L’attenzione è quasi tutta riservata ai cosplayer
, diversamente da tutte le fiere del fumetto, che sono comunque accompagnati da spettacoli di intrattenimento vari. Madrina dell’evento e ospite fisso (anche perché è di casa) è Giorgia Cosplay. Tra i tanti ospiti dell’evento che si terrà il 4 settembre prossimo, c’è anche Giorgio Vanni in concerto.

sigurtà cosplay

Sigurtà cosplayparco sigurtà cosplay

Sigurtà: dove scattare nel Parco Giardino

Vi potremmo semplicemente dire che ogni angolo del Giardino merita una vista e che ovunque è possibile ottenere scatti memorabili. Ma, per fornirvi un’idea più puntuale di quello che potete trovare, eccovi un elenco delle principali attrazioni.

  • Il Viale delle Rose, lungo un chilometro e che in primavera vede sbocciare più di 30.000 selezionatissime rose Queen Elizabeth e Hybrid Polyantha & Floribunda, è sicuramente l’immagine con cui il Parco Giardino Sigurtà si è fatto conoscere nel mondo.
  • In lontananza si scorge il Castelletto, un edificio merlato con finestre neogotiche. Inizialmente adibito a “Sala d’Armi”,  è stato luogo di tavole rotonde e di incontri scientifici e letterari di alto livello.
  • Ovunque, il Grande Tappeto Erboso è la distesa più vasta di tutto il Parco. Nel mezzo di questo soffice manto verde si trovano i Laghetti Fioriti, circondati da un romantico Salice Piangente e da piante annuali che vengono messe a dimora a seconda delle stagioni. Tra le acque delle vasche geometriche affiorano Ninfee e Ibischi acquatici e guizzano carpe giapponesi Koi, i cui colori sono “abbinati” a quelli dei fiori che galleggiano in superficie.
  • I Giardini Acquatici, invece, ricordano i paesaggi ritratti nelle tele dei maestri impressionisti per colori e suggestioni.

cosplay sigurtàcosplay parco sigurtàparco sigurtà cosplay

  • I Bossi sono tra gli abitanti più caratteristici del Parco Giardino Sigurtà. Diversamente da quanto accade nei giardini all’italiana, dove questi siepi vengono potate seguendo le regole dell’Ars Topiaria, i giardinieri del Parco si limitano ad “accarezzare” la chioma dei bossi, ricavando così cespugli dalle forme particolari e bizzarre.
  • E a proposito di giardino all’italiana, nel 2011, dopo sei anni di costruzioni, è stato inaugurato il Labirinto, che si snoda su una superficie di 1500 metri quadrati e che accoglie 2500 esemplari di piante di Tasso. Al centro del dedalo sorge una torre, la cui cupola è rivestita di rame e due scale contrapposte dell’altezza di 2,5 metri, ispirata a quella del parco di Bois de Boulogne di Parigi.
  • La Meridiana orizzontale, realizzata nel 1990 e progettata per avere una validità di 26.000 anni, è caratterizzata da un tracciato geometrico inciso elettronicamente sul quadrante. Gli elementi che lo costituiscono (una circonferenza, 64 iperboli, 32 punti e un cerchio) rappresentano il “Sole sorgente di vita”.

sigurtà salici e laghetti cosplaycosplay sigurtàcosplay sigurtà

  • Al centro del Giardino delle Piante Officinali, dove la famiglia Sigurtà ha deciso di coltivare circa 40 diverse piante terapeutiche, si erge la statua di un leone che sembra vegliare sulle antiche erbe mediche.
  • La facciata dell’Eremo di Laura è ornata da una bifora attraverso la quale si può accedere alla contemplazione di una statua raffigurante la Madonna.
  • La Grande Quercia, vecchia di quattro secoli, perfettamente armonica e che arriva a coprire una superficie di circa 1000 mq, è una delle attrazioni più amate dai visitatori.
  • Infine, raccolti nell’antica fattoria, in un’area ludico-didattica destinata a bambini e famiglie, ci sono asini, pecore, caprette, galline, tacchini e anatre. A proposito di animali, se amate i cani o se il vostro personaggio ne possiede uno, fate un salto anche al cimitero dei cani.

sigurtà cani cosplay

About The Author

Cresciuta con la valigia in mano, in giro per il mondo, ama tutto ciò che è diverso e colorato. Deve la sua passione per fumetti, fantascienza e cultura pop ai suoi zii paterni. Di formazione scientifica, si è laureata in Filologia Romanza ed è approdata, successivamente, ad Architettura dove, nel corso di Design di Moda, si laurea con una tesi di Costume Design, argomento che approfondirà l'anno dopo alla Central Saint Martin di Londra. Precisa e pignola, mescola istintivamente le sue conoscenze ovunque debba applicarle: come scrittrice, insegnante e fashion accessory & costume designer. Il cosplay le permette di vivere storie come in un racconto e le fornisce il pretesto per affrontare complicati costumi, ricchi di dettagli.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recent Videos

Loading...