Select Page

No Man’s Sky: avrete abbastanza tempo per esplorarlo tutto?

No Man’s Sky: avrete abbastanza tempo per esplorarlo tutto?

Un universo da esplorare liberamente, e non basterà una vita per visitarlo tutto. A partire dal 10 Agosto è prevista l’ uscita di “No Man’s Sky“, un gioco così incredibile che vi lascerà a bocca aperta!
Immersi in un universo 3D completamente esplorabile (potremmo definirlo un action-adventure survival game), il vero obiettivo è avventurarsi e scoprirne le bellezze. Ci sono 18.446.744.073.709.551.616 (tradotto: 18 miliardi di miliardidi pianeti, generati casualmente. L’esistenza di ogni singolo corpo è governata dalla matematica: le condizioni climatiche, il tipo di vegetazione e chi vi abita a seconda del sistema solare in cui sono collocati.

Quanto ci vorrebbe ad esplorare tutto?

Troppo. Per visitare ognuno dei pianeti presenti nell’Universo di No Man’s Sky ci vorrebbero circa 585 bilioni (ovvero 585.000 miliardi) di anni, atterrando solo per un secondo su ciascuno di essi.

Pro e contro

Dal punto di vista concettuale è sbalorditivo: affascinante stile grafico, accompagnato da colori saturi e acidi che caratterizzano le architetture extraterrestri.
Il gioco però ha delle falle, soprattutto per chi si aspetta qualcosa di innovativo. Difatti è ancorato a delle meccaniche di crafting ormai superate.
Elementi esistenti alternati a quelli inventati che si basano su una tavola periodica dove sono disposti secondo il loro numero atomico. Tali elementi costituiscono le materie prime e dovranno essere ricercate durante l’esplorazione dei pianeti. Accumulare le risorse è importante per costruire di tutto: carburante per le nostre navette e per i nostri viaggi interstellari, bombe esplosive con cui scavare i tunnel e ricariche per gli scudi. Purtroppo, però, il procedimento risulta abbastanza tedioso.

Ambienti di gioco

no-man-s-sky-v1-471502

Gli ambienti che caratterizzano No Man’s Sky  partono da idee ispirate e suggestive, ma nel momento in cui interagiamo con essi, diventa tutto elementare e semplificato, a partire dalla fauna. Gli animali che potremo incontrare nei vari corpi celesti sono solitari e sornioni. Reagiscono a mala pena quando gli si scaglia un attacco. L’unica cosa che possiamo fare, quando incontriamo una nuova specie, è darle un nome che la caratterizzi.

Un aspetto però interessante è l’interazione con le razze aliene. Potremmo trovare il modo di comunicare con loro facendoci aiutare nella comprensione dei vocaboli, anche se nelle prima fasi del gioco dovremmo tentare di dare un’interpretazione in base al nostro istinto. L’alieno in questione potrebbe risultare contrariato oppure donarci un oggetto. Questo ci farà capire se stiamo procedendo nella giusta direzione.
Nel trailer abbiamo avuto modo di vedere panorami affascinanti e suggestivi ma, dopo aver provato No Man’s Sky, si osserverà invece che i pianeti generati automaticamente dal gioco hanno decisamente un calo di cura nei dettagli. Le strutture che ospitano le varie razze sono piccole e molto uguali tra loro, texture non rese al massimo e formazioni rocciose e spigolose.

No-Mans-Sky-27-1280x720

Considerando che si atterra su un nuovo pianeta pieni di speranze, andrà peggio per la grafica su PS4 non molto ottimizzata, con tanto aliasing, il frame rate ballerino e problemi di compenetrazione poligonale.

Hello Games, il piccolo team che coraggioso sfida i colossi dell’industria, arranca un pochino. Il tempo prima dell’uscita per migliorare alcune cose di questo suo mondo così vasto ed esplorabile potrebbe esserci. Noi ce lo auguriamo e speriamo che, a livello ludico, sia un titolo che avrà qualcosa da dirci.

Scheda tecnica

Piattaforma: PC, Play Station 4

Genere: Action-adventure / Survival

Data di uscita: PC 12 AGOSTO – PS4 9/10 AGOSTO

Sofware House: Hello Games

Distribuito da: Hello Games

About The Author

Crystal: "Il tempo per giocare non è più molto, ma la sera, quando si è stanchi, c'è un buon modo per sognare e rilassarsi: bibita e patatine davanti ai miei game preferiti!" Inguaribile sognatrice, persiste nell'inseguire gli ideali di un mondo perfetto così com'è nelle favole e nei giochi. Cantante, fotografa e cosplayer, sin da piccola appassionata di videogame e delle emozioni che riuscivano a comunicarle, ama vivere in una realtà "alternativa", che decide di avere o di non avere nel momento in cui è giusto staccare o spegnere la console. Diplomata al Liceo Scientifico, ha frequentato la "NUCT " (scuola di cinema e televisione) presso Cinecittà. Successivamente ha seguito diversi corsi di fotografia. Attualmente dà lezioni di canto, dopo aver studiato per diversi anni e aver frequentato numerosi stage. Compone i testi delle sue canzoni ed è vocalist di due band, una Rock e una Metal. Ha recentemente preso parte in qualità di cantante e cosplayer al programma televisivo "Ciao Darwin" e prodotto alcuni tutorial riguardanti il cosplay su riviste online. Crescendo ha continuato ad allargare il suo numero di interessi, cercando di ampliare le sue conoscenze artistiche. Non si sa mai abbastanza per smettere! Così continua ad indagare sul mondo e a cercare modi per stupire e che la stupiscano a loro volta. Francesco: Cresciuto guardando i suoi fratelli giocare alla playstation senza poter prendere un joypad in mano. Stufo di non poter giocare, ha fatto di tutto per vivere di quei mondi fantastici. Addestrato a resistere svariate ore davanti agli schermi non ha potuto fare a meno di appassionarsi al mondo videoludico e a ciò che ne concerne. Diplomato in grafica pubblicitaria, autodidatta della grafica 3D, della programmazione e del Game Design ha lavorato come Grafico/Programmatore presso la start-up innovativa "Oniride" che si occupa di creare esperienze in VR (Realtà Virtuale) ed AR (Realtà Aumentata), utilizzando le più avanzate tecnologie in circolazione quali Oculus Rift, Gear VR e Leap Motion, per citarne alcuni. Lavora attualmente come grafico indipendente e continua a studiare Game Design utilizzando i game engine Unity 3D e Unreal Engine 4.


Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recent Videos

Loading...