Select Page

Dacchan e Hitomi, la leggerezza del cosplay

Dacchan e Hitomi, la leggerezza del cosplay
Scheda cosplayer

Pagina Facebook di Dacchan e HItomi Cosplay

Nickname: Dacchan & Hitomi
Nazionalità: Italiana
Cosplayer dal: 2011

Vai alla pagina Facebook di Dacchan & Hitomi

Ho incontrato Dacchan e Hitomi per la prima volta nel Romics d’autunno dello scorso anno. Oltre ai costumi, magnifici, di Aisha Ebalon (Dacchan) e Rena Nightwatcher (Hitomi), colpì il fatto che, benché giovanissime, fossero in realtà delle veterane del cosplay, perfettamente dentro al personaggio e sempre a proprio agio pur nel caos torrido della Fiera di Roma.

Al di là della capacità di interpretare al meglio il proprio personaggio, era soprattutto chiaro che vivessero la passione per il cosplay con leggerezza, divertendosi. Dacchan e Hitomi sono sorelle davvero affiatate. Le ho incontrate nuovamente nell’ultima edizione del Romics ed è nata così l’occasione per conoscerle meglio.


Per iniziare, c’è un motivo particolare dietro la scelta dei vostri nickname?

Dacchan: sì, dietro al nome di Dacchan la storia è alquanto semplice, lo utilizzavo già come soprannome prima di fare cosplay ed è l’unione della prima sillaba del mio nome più il suffisso “chan” che spesso ricorre nei soprannomi giapponesi.

Hitomi: per quanto riguarda Hitomi, questo nome è abbinato a un’altra parola ovvero Okami poiché insieme significano “Occhio di lupo”.

Perché fate cosplay e quando è nata questa passione?

Dacchan: la nostra passione per il cosplay è iniziata quando per la prima volta abbiamo partecipato al Romics 2011, vedendo tutti i cosplayer divertirsi impersonando il personaggio preferito ne siamo rimaste affascinate. Abbiamo deciso di imitare quelle persone scoprendo così una passione che si è protratta per ben 6 anni. Fare cosplay è sicuramente impegnativo, ma il senso di appagamento che ne scaturisce è qualcosa di indescrivibilmente meraviglioso.

Solitamente portate cosplay in coppia. Come avviene la pianificazione? Chi guida? Vi dividete i compiti?

Hitomi: In realtà non c’è proprio una guida, ma è fondamentale per noi decidere insieme perché i personaggi devono piacere a entrambe. Però accade spesso che se a una delle due piaccia una serie e un personaggio in particolare si cerca sempre di trovare un altro personaggio affine così da poterli portare in fiera assieme.
Per la divisione dei compiti vale una semplice regola: chi propone un cosplay si occupa del tutto.

Felt (Hitomi) da Re:Zero

Come descrivereste le differenze nell’esperienza cosplay in gruppo, in coppia o in singolo?

Dacchan: di esperienze in singolo ne abbiamo avute poche, invece possiamo affermare che in coppia è un’esperienza molto bella specialmente se colei con la quale si fa è la propria amata sorella o una cara amica dato che si percepisce un’affinità unica. Portare cosplay in gruppo è ancora più entusiasmante poiché più persone condivideranno lo stesso interesse e con cui stringere amicizia e magari fare altri gruppi, purtroppo però la difficoltà dell’organizzazione è direttamente proporzionale al numero dei membri poiché sono normali gli imprevisti e bisogna soddisfare anche le esigenze dei più (come ad esempio il giorno in cui portare il cosplay o l’orario del photoset)

Commissionate i vostri cosplay o li create voi?

Dacchan: Molto spesso li commissioniamo a sarte che conosciamo bene oppure li acquistiamo da negozi online fidati. Tuttavia speriamo che in un futuro saremo noi a realizzare i nostri cosplay.

 

Anastasia (Dacchan) da Re:Zero

La vostra esperienza più bella come cosplayer?

Hitomi: Ogni fiera è una nuova esperienza bellissima, incontrare persone che si ha conosciuto online e altri cosplayer fa sempre molto piacere. La più indimenticabile è stata l’ultimo Romics quando molte persone ci hanno riconosciute e questo ci ha regalato una gioia immensa.

Il vostro cosplay più riuscito?

Hitomi: dei cosplay che amiamo e su cui abbiamo speso molto, sono quelli di Rena Nightwatcher e Sylveon che ci hanno sempre soddisfatto in qualsiasi situazione.

Il cosplay più scomodo?

Hitomi: purtroppo i cosplay più scomodi sono solitamente quelli che ci piacciono di più quindi Rena Nightwatcher per via del mantello e delle spalline.

Dacchan: sicuramente Aisha Ebalon a causa delle varie armi da portare dietro e al peso del vestito.

Aisha Ebalon (Dacchan) da Elsword

Quale sarà la prossima fiera a cui parteciperete?

Dacchan: la prossima fiera sarà sicuramente il Rimini Comix. Ci sono molte fiere che amiamo, ma questa è la nostra preferita  dato che l’organizzazione è una delle migliori e l’atmosfera che si percepisce in fiera è di festa e allegria. Una fiera estiva potrà essere anche molto calda e perciò impedire di portare cosplay “pesanti”, ma essendo in un periodo nel quale in genere ci si rilassa, si riesce a godersi meglio la fiera.

E la peggiore? Un consiglio per migliorarla?

Dacchan: Una fiera che ci ha deluso particolarmente è il Napoli Comicon poiché c’erano pochi cosplayer e tra quei pochi erano in sostanza solo supereroi Marvel. Inoltre anche l’organizzazione era scarsa tanto che anche chi già possedeva il biglietto, ha dovuto aspettare un’ora e mezza sotto il sole solamente per accedere alla fiera, inutile dire che molte persone, tra le quali cosplayer, si sono sentite male. Un consiglio per migliorarla è sicuramente di ottimizzare l’organizzazione. Però quest’anno ne abbiamo sentito parlare molto bene quindi dobbiamo riandarci al più presto per verificare.

Quali sono le vostre serie preferite?

Hitomi: ci sono molte serie che seguiamo e amiamo, in particolare possiamo citare Love Live, Haikyuu, Pokèmon, Re: Zero e Evangelion.

I vostri cosplay sono tutti tratti da personaggi di manga e anime. Vi vedremo mai nei panni di un personaggio Marvel o DC?

Dacchan: in realtà io sono molto appassionata e ho già portato ad una fiera Tony Stark e spero che in futuro riuscirò a partecipare a qualche gruppo degli Avengers o della Justice League in quanto amante di entrambe.
Hitomi: non mi sono mai interessata ai supereroi perciò non vedo cosplay di questo genere nel mio futuro.

Ci sono cosplayer che prendete come riferimento?

Hitomi: sì molti, ogni cosplayer è un’ispirazione per noi, se dovessi fare un solo nome direi sicuramente Yuriko Tiger che ammiro da molti anni e seguo costantemente.

Dacchan: io preferisco cosplayer più vicine a me come ad esempio mie amiche e amici.

Credete che fra 10 anni farete ancora cosplay?

Hitomi: Sì, assolutamente. È una passione fondamentale per noi e ormai radicata nella nostra persona perciò non è qualcosa che passa col tempo, inoltre c’è sempre da migliorare e nuovi cosplay da fare quindi non ci si annoia mai.

Quali sono i vostri prossimi progetti?

Hitomi: abbiamo molti cosplay da fare e gruppi ai quali partecipare, due in particolare sono di Rei Ayanami e Asuka Soryu Langley sui quali abbiamo molte aspettative.

Rei (Dacchan) e Asuka (Hitomi) da Evangelion

Quali sono i vostri interessi oltre al cosplay?

Dacchan: la musica classica, siamo entrambe cresciute con essa frequentando l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia perciò è parte di noi come lo è il cosplay.

Hitomi: per me anche la cultura e la lingua cinese rappresentano una passione importante.

Che genere di fotografia cosplay preferite? Avete fotografi “di fiducia”?

Dacchan: per la fotografia non abbiamo mai avuto interessi particolari, ci affidiamo sempre ad amici fotografi che ogni volta ci regalano scatti meravigliosi, ma ogni altra fotografia è sempre ben accetta.

Quale è la vostra fotografia preferita?

Hitomi: la nostra fotografia preferita è quella nella quale figuriamo Maki e Honoka nella versione Devil che abbiamo scattato al Lucca Comics, ha veramente dei bei colori e prende tutto il vestito, che a nostro parere è molto bello.

Sylveon (Dacchan), Rena Nightwatcher (Hitomi), Maki (Dacchan) e Honoka (Hitomi)

Un consiglio per chi si avvicina a questa esperienza per la prima volta?

Dacchan: per chiunque voglia inziare a fare cosplay consigliamo di armarsi di buona volontà e pazienza perché non è una cosa che può riuscire benissimo al primo tentativo perciò bisognerà provare più volte, almeno per quanto riguarda il primo cosplay. Se questa passione che avete è sincera siamo sicure che riuscirete a divertirvi in ogni situazione!

About The Author

Ho intrapreso l'avventura di Cosplay Hub con l'obiettivo di raccogliere contenuti utili e interessanti per la comunità dei cosplayer. Nel tempo libero mi dedico alla fotografia.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recent Videos

Loading...